SALVIMAR FLUYD: PRESENTAZIONE AL DIVE BLU BARI

CON ANDREA VITTURI E IL CLUB JUST APNEA

 

 

Si è conclusa domenica 18 gennaio la visita della Salvimar a Bari. Una tre-giorni ricca di sorprese e novità che in un miscuglio di goliardia e vivacità ha rimpinzato il bagaglio di conoscenze tecniche di tutti i partecipanti.

La nota ditta ligure ha scelto il capoluogo pugliese per presentare ufficialmente a livello nazionale la sua nuova linea “FLUYD” dedicata all’apnea, al triathlon e al nuoto.

Grazie alla collaborazione del consueto partner locale, il negozio DIVE BLU BARI, ha creato un programma intenso che ha coinvolto gli apneisti della zona (e non solo) per un intero weekend.

 

Lo start è stato venerdi sera con la presentazione delle nuove mute che i partecipanti hanno potuto indossare coadiuvati dalle info tecniche di Massimo Quattrone. Si tratta di prodotti destinati ad utilizzi diversi (vedi foto) che soddisfano le esigenze di un pubblico variegato. C’è difatti la F1 (monopezzo) che con spessori differenziati su petto/cosce (4mm) e braccia/gambe (0.5mm) è stata disegnata per il triathlon. Seguono la BE ONE  (due pezzi) per l’apnea in mare e la PURE SWIM (monopezzo – 2.5mm) adatta sia per il mare che per la piscina. Completa la gamma la ZERO (monopezzo) che con i suoi 0.5mm è destinata ad un utilizzo in acque temperate.

Tutte le mute sono realizzate con un’innovativa tecnologia che ne accentua il potere termico e le rende incredibilmente resistenti. Si tratta di un rivestimento esterno in poliuretano che non si limita a coprire il neoprene ma lo impregna diventando un tutt’uno. Questo trattamento rende “anti-graffio” la superficie. Infine le singole parti che compongono la muta sono unite senza cuciture allo scopo di evitare strappi ed infiltrazioni d’acqua.

E’ importante sottolineare che tutte le mute sono state realizzate nella versione uomo e donna per garantire il miglior comfort a tutti gli utilizzatori.

 

Durante la presentazione delle mute di cui sopra Massimo Quattrone ci ha tenuto a farci conoscere la nuova maschera, un prodotto che non è stato nemmeno incluso nel catalogo, una vera chicca in anteprima a Bari! Si tratta di una semplice maschera a volume ridotto ideale anche per i pescasub che nella sua semplicità risolve un grande problema. E’ stata difatti progettata con un ponte piu rigido all’altezza dell’inizio del naso (tre gli occhi) che con l’aumento della pressione non preme contro il viso creando fastidi e dolori. Lo stesso principio accompagna il disegno del nasale nella parte inferiore che segue la reale curvatura del naso e non finisce dritto all’insù come tutte le altre maschere in commercio.

 

Se una presentazione tecnica può diventare divertente grazie allo stile di Quattrone con l’arrivo di Vitturini il tutto si trasforma quasi in un cabaret. Un personaggio singolare che con la sua simpatia ha veramente saputo coinvolgere tutti per tre giorni. Sabato mattina inizia lo stage teorico volto a migliorare la prestazione in gara mentre il pomeriggio l’appuntamento si sposta in piscina per la parte pratica e il test delle mute FLUYD (video1) che ha incontrato piena soddisfazione da parte di tutti.

 

Dopo una ricca cena che ha lasciato i suoi strascichi su molti, il mattino dopo l’appuntamento è alle dieci nuovamente in piscina per un confronto tra i vari partecipanti sulle discipline di statica e dinamica.

In riferimento ai record relativi a queste discipline si sono stabiliti i coefficienti e si è dato inizio alla prova che ha visto il successo dell’unica donna partecipante (video2).

 

DE GIULIO: STATICA 4.23MIN – DINAMICA 135.50MT

ZACHEO: STATICA 4.44MIN – DINAMICA 161.5MT

ACHILLE: STATICA 4.16MIN – DINAMICA 120.1MT

 

A seguire pranzo post piscina con premiazione finale e anche li la goliardia non si è sprecata con giochi, scherzi e risate (vedi foto). Alle 17.00 circa cala il sipario su un altro evento a cura di Carlo Mantelli da ricordare. Il supporto durante tutto il weekend dell’associazione JUST APNEA ed in particolare di Rocco Manduzio è stato insostituibile, un grazie particolare va a Massimo Quattrone a ad Andrea Vitturini e naturamente alla SALVIMAR. 

 


 

 

           
           
           
           
           
           
           
           

 

Joomla visitor tracking and live stats