TEST MUTA PATHOS THIRA 5MM 

ALTA PERFORMANCE PER PESCATORI ESIGENTI

 

Il pescasub generalmente sa che valore ha in acqua una solida ed affidabile attrezzatura e tende a sposare assiduamente i prodotti e le marche che gli hanno trasmesso tali sensazioni scegliendoli fedelmente all’esigenza. E’ difficile pertanto non lasciarsi trasportare dall’entusiasmo quando si testa finalmente un prodotto ben fatto. E’ questo il caso della muta THIRA della ditta greca PATHOS che abbiamo provato nella misura XL da 5mm.

La PATHOS ha dato prova a più riprese di produrre attrezzature dalle alte performance che mostrano evidenti i risultati di un’accurata progettazione ad opera di disegnatori-utilizzatori che hanno quindi piena coscienza delle esigenze e delle difficoltà che la pesca in apnea implica.

 

La muta THIRA è realizzata con neoprene SHEICO ad ALTA DENSITA’ che oltre a garantire un deciso comfort sul corpo, contribuisce ad evitare lo schiacciamento nel tempo (molto comune nelle mute industriali di altri produttori) dovuto al normale utilizzo.

Per aumentare il comfort durante l’utilizzo, la muta include degli inserti in neoprene rivestito con fodera nera superelastica sia sui fianchi, immediatamente sotto le ascelle, che sulla parte frontale del collo, dalla base fino al mento. Questo permette infatti di favorire l’espansione della gabbia toracica durante la respirazione, limitando il senso di costrizione e di agevolare i movimenti del collo li dove solitamente il neoprene crea delle pieghe.

Il neoprene (spaccato interno) è esternamente rivestito con lycra mimetica caratterizzata da un disegno a chiazze prevalentemente verde con cenni di marrone che lo rendono ideale per i nostri fondali. E’ tuttavia disponibile la versione non mimetica di colore nero.

 

Su tutte le cuciture è stato applicato un sigillante neoprenico che ha il doppio vantaggio di garantire nel tempo la tenuta delle cuciture evitando i consueti sfilacciamenti e di incrementare la protezione dall’acqua nonostante le cuciture non siano passanti. Per limitare l’accesso dell’acqua all’interno della muta sono stati adottati anche altri accorgimenti. Su polsi e caviglie sono stati implementati i comuni bordini ma sul contorno viso è stata applicata una fascia di neoprene leggermente più sottile che termina anch’essa con il bordino. Il materiale più sottile e l’assenza di cuciture conferiscono una sensazione di comodità garantendo l’impermeabilità. Infine per quanto riguarda il disegno dei pantaloni è stato adottato il sistema WATER STOP che essenzialmente consiste in una vita particolarmente alta che, ripiegata di circa 10cm verso l’esterno, permette al neoprene spaccato dei pantaloni di aderire al neoprene spaccato della giacca impedendo cosi l’ingresso dell’acqua.

 

Oltre che comoda, questa muta è anche funzionale e difatti sono stati implementati degli inserti in supratex molto ampi per contrastare le abrasioni dovute al normale utilizzo. Essi sono presenti sulla parte frontale delle gambe (dal ginocchio alla caviglia), sugli avambracci (dal gomito al polso) e sulla zona vita della giacca per tutta la sua circonferenza. Infine uno spesso appoggio sternale che riproduce la forma stilizzata di un pesce garantisce un valido supporto durante le operazioni di caricamento.

 

In merito al taglio, come quasi tutti i produttori fanno, gambe e braccia sono preformati, mentre è da notare come la parte della schiena non sia divisa in due ma sia ricavata da un pezzo unico di neoprene. Infine un altro accorgimento è rappresentato dalle cuciture del retro delle ginocchia che per evitare abrasioni nelle pieghe, sono state spostate.

Insomma, non un prodotto buono, non un buon compromesso ma un prodotto da 10 e lode!!!

pathos thyra  pathos thyra  pathos thira   pathos thira
 pathos thira  pathos thira  pathos thira  pathos thira
 pathos thira  pathos thira  pathos thira  pathos thira
 pathos thira  pathos thira  pathos thira  pathos thira

 

Joomla visitor tracking and live stats