TEST ACTION CAM SONY HDR AS20

OTTIMA CAM MA POCO ADATTA ALLA PESCA IN APNEA

 

 

sony hdr as20

Oggi vi proponiamo il test di una action cam che effettivamente non è proprio nuovissima in quanto è stata lanciata nel 2014 ma che è ancora disponibile nei vari punti vendita. Si tratta della SONY HDR AS20.

 


Le caratteristiche tecniche la rendono particolarmente indicata per il nostro sport in quanto a seconda dell’impostazione scelta (vedi tabella) può filmare fino a 120fps il che significa che si possono ottenere dei rallenty di qualità superiore grazie all’alta frequenza di fotogrammi per secondo, il tutto con una risoluzione di 1280x720 (la stessa della Midland XTC200 per intederci).

 

L’impostazione migliore per noi, almeno che non filmiamo una prova balistica di un fucile, sarà la PS con la quale la risoluzione massima di 1080p è abbinata ad una ripresa a 60fps. Se poi si seleziona la funzione “steadyshot” che stabilizza il tremolio delle immagini allora si potrà beneficiare anche di un grandangolo di 120° invece del natio 170°.

 

Veniamo tuttavia ai punti negativi che potrebbero dirigere la vostra scelta verso altri articoli.

 

sony hdr as20 featuresLa pecca più grande è rappresentata dal fatto che la cam viene venduta con uno scafandro impermeabile fino a 5mt che permette l’utilizzo di tutte le funzioni, video, foto, impostazioni, ecc. Tuttavia se ci si vuole spingere a profondità maggiori occorre comprare separatamente uno scafandro apposito che invece non permette l’utilizzo di tutte le funzioni. Quindi se si vuole usare la cam in acqua per filmare le catture bisogna settarla all’asciutto e se si vuole passare per esempio alla modalità foto l’operazione deve essere fatta necessariamente fuori dall’acqua.

 

Inoltre questo scafandro costa mediamente 50€ che uniti ai circa 160€ della cam potrebbero incoraggiare il pescasub a dirigere la propria attenzione altrove per qualcosa che può invece sfruttare a pieno.

La cam è dotata di sistema wifi e scaricando un app per lo smartphone è possibile comandarla a distanza e vedere le foto scattate direttamente sul telefono. Tuttavia non è possibile vedere i filmati invece, il che rende quasi praticamente inutile tale funzione per noi pescasub.

 

L’unico modo in cui questa funzione potrebbe apportare dei benefici al nostro sport implica portare uno smartphone in una custodia impermeabile sulla plancetta per cambiare le impostazioni della cam, a patto che sia disponibile una connessione però…

Qui sotto è possibile notare tuttavia la qualità delle immagini riprese con l’impostazione PS + steadyshot + water.

 

 

 

  

 

Joomla visitor tracking and live stats