TEST BOA/SILURO BALISE DELLA ESCLAPEZ

NOVITA' SEMPLICE ED EFFICACE

 

Il pescatore in apnea moderno vive in un flusso di costante innovazione che a definitivamente cambiato il suo modo di pescare attraverso le innumerevoli novità dal punto di vista dei materiali e delle tecniche di lavorazione. Spesso le case produttrici di attrezzature per la pesca ci presentano dei prodotti esclusivi ed innovativi facendoci credere che sono effettivamente utili e indispensabili, ma alla resa dei conti si tratta solo di marketing.

 

 

A volte però dei piccoli artigiani o delle società gestite da veri amanti del mare, producono degli articoli che fanno la differenza poiché sono progettati per risolvere un problema reale. Abbiamo spesso sentito dire che la soluzione più efficace di un problema può essere a volte la più semplice ed è questo il caso della boa “balise” della Esclapez.

Tutti sanno che la boa è uno strumento essenziale per essere individuati in mare e che ci può salvare la vita, ciò nonostante le case produttrici più importanti non hanno fatto nulla per migliorare la sua visibilità. Al contrario se si cerca sulle schede tecniche delle principali boe in commercio i dati relativi alla loro visibilità si potrà con un certo disappunto scoprire che non ve ne è fatta alcuna menzione.

 

 

L’idea alla base della boa “balise” che la rende molto visibile in acqua è molto semplice: agganciare un piombo di 2kgall’estremità per farla impennare e creare un aggancio che permette di tenere l’asta della bandiera in posizione verticale. Non ci crederete ma questo sistema permette di mantenere la bandiera ad un’altezza di ben 120cm tenendo in considerazione che 90cm di tale lunghezza sono occupati da un siluro arancione (32cm di diametro) che galleggia sulla superficie. Questa boa è geniale ma soprattutto efficace, andiamo quindi a vederla in dettaglio.

 

DETTAGLI TECNICI

E’ realizzata in nylon 201D con rinforzi in TPU ed è disponibile nel solo colore arancio. Non possiede camere d’aria all’interno e per il gonfiaggio dispone di una valvola tecnica (che ricorda quelle dei giubbotti salvagente degli aerei) che facilita e rende rapida l’operazione. Al centro nella parte inferiore si trova una tasca nella quale si potrà inserire un piombo di 2kg per stabilizzarne l’assetto in modalità tradizionale.

 

Qualora s’intenda passare alla modalità “verticale” basterà tirar via il piombo dalla tasca centrale e agganciarlo all’estremità. E’ provvista di due cinghie elastiche per il trasporto dei fucili e di due comode maniglie per il trasporto sugli scogli. Il suo peso è irrisorio visto che parliamo di soli 350gr e nella confezione troviamo anche un’asta di ben 45cm che piazza la bandierina a:

 

 

60cm dalla superficie (boa orizzontale)

 

120cm dalla superficie (boa verticale)

 

 

Sono veramente entusiasta di questo articolo poiché è leggero da trasportare, facile da gonfiare e realmente più visibile in acqua. Un utilizzatore pigro che, durante gli spostamenti in superficie, non ha tanta voglia di togliere l’asta da un buco ed infilarla nell’altro, potrebbe suggerire lo studio di un sistema basculante che permette di cambiare l’assetto della boa (da orizzontale a verticale) senza maneggiare l’asta.

 

Fortunatamente se stiamo utilizzando la boa in assetto verticale non siamo obbligati a passare alla modalità orizzontale per effettuare gli spostamenti in superficie poiché basta trainarla normalmente e manterrà la sua posizione verticale.

Non mi resta che invitarvi a provarla!

 

 

 

 

 

 

 

Joomla visitor tracking and live stats