ROLLER: LA SOLUTION AI TIRI BASSI

ROLLER UP

 

 

Sono anni che vedo e provo diversi roller, fucili potenti e performanti anche se molti di loro soffrono di un inguaribile difetto, il tiro basso. In alcuni casi trascurabile in altri invece ne pregiudica le catture più semplici. Probabilmente è per questo motivo che questa variante di fucile ad elastici non si è mai sviluppata come dovrebbe.

Solo di recente ho deciso di approfondire il discorso e dedicarmi allo studio del roller per capire dove nasce e come sia possibile curare questo difetto, ed alla fine con un mix di prove, osservazioni e pazienza ci sono riuscito. Ho trovato la causa del tiro basso e con alcune modifiche ho risolto il problema. Ecco la mia soluzione…

 

LA CAUSA

Un giorno, durante una pescata, ho passato il roller all’amico e gli ho chiesto di sparare mentre io riprendevo la testata da vicino con la mia videocamera tenuta in mano. Ed è stato con questo espediente che ho realizzato il vero responsabile del tiro basso.

Osservando il filmato a singoli fotogrammi mi sono reso conto che la testata subisce una repentina impennata quando l’elastico arriva a fine corsa, esattamente quando l’ogiva è appena salita sul rialzo, fenomeno invisibile a occhio nudo. In questo momento il codolo dell’asta si trova ancora sul fucile, precisamente fra le due pulegge, e riceve uno “schiaffo” dalla testata che fa impennare il codolo e direziona tutta l’asta verso il basso. Questo spiega anche il perché un’asta leggera sia maggiormente influenzabile.

 

LA SOLUZIONE

Come eliminare la deviazione? Avendo a disposizione una testata roller in plastica, ho preso un Dremel e qualche lima e ho scavato la testata nello spazio fra le due pulegge e ho accorciato il canale di uscita della testata fino ad arrivare quasi all’albero delle pulegge. In pratica bisogna evitare che la testata tocchi l’asta anche se incliniamo il fucile.

 

Risultato? Strabiliante, tutti i tiri escono perfettamente rettilinei anche con le aste leggere. Per confermare questa teoria ho effettuato la stessa modifica su un altro roller commerciale che era particolarmente soggetto al tiro basso, ho dovuto tagliare buona parte della testata per avere la stessa modifica, ed anche in questo caso sono riuscito ad avere finalmente il tiro rettilineo.

 

Ho battezzato questa modifica come “RollerUp”, ed è applicabile a qualsiasi roller o kit. Nei fucili in legno il solco è abbastanza facile da realizzare per qualsiasi falegname però bisogna trovare una soluzione alternativa al rialzo metallico, invece nei kit con testata plastica è sufficiente scavare e limare con accortezza fino al risultato ottimale. Purtroppo alcuni modelli di testata vanno necessariamente “operate” fino al taglio completo di un pezzo frontale.

 

Vi allego un disegnino con la modifica teorica, nulla però vieta l’inventiva personale nella realizzazione di una soluzione alternativa, il concetto è semplice: immaginate quando l’asta sta per uscire dalla testata dove circa gli ultimi 10 cm sono ancora poggiati sul fucile, dovete fare in modo che sollevando di un centimetro circa la testata questa non urti sull’asta. L’unico modo per far ciò è quindi di interrompere il guida-asta qualche centimetro prima delle pulegge e scavare il successivo percorso dell’asta.

 

Aggiungete i vostri commenti qui sotto.

 

Ivan Palumbo

 

 

 

Joomla visitor tracking and live stats